fbpx

0%

Commercialista per medici e dentisti

Novità fiscali

Fattura elettronica: medico e ricevute sanitarie

Fin dallo scorso anno, con l’introduzione della fattura elettronica, si è aperta la questione dell’invio delle ricevute sanitarie al Sistema di Interscambio. Il problema è una questione di Privacy.

Infatti la fatturazione elettronica implica la creazione della stessa in un particolare formato, l’ XML. Attraverso questo formato è possibile inviare la fattura elettronica direttamente al Sistema di Interscambio. Questo provvede alla verifica di eventuali errori e all’invio della fattura al destinatario e all’Agenzia delle Entrate.

Criticità rilevate dal Garante della Privacy

Tuttavia il Garante della Privacy ha posto particolare attenzione a tale procedura, soprattutto in riferimento alle ricevute sanitarie, poiché queste contengono dati sensibili.

In sostanza il Garante, con l’osservazione del 20 Dicembre 2018, ha rilevato che l’attuazione dell’obbligo della fattura elettronica è avvenuta

“senza individuare, in ossequio ai nuovi principi di privacy by design e by default ora imposti dal Regolamento, misure adeguate, anche di carattere organizzativo, per garantire la protezione dei dati in ogni fase del trattamento, ivi comprese quelle appropriate per assicurare un trattamento corretto e trasparente nei confronti degli interessati, coinvolti anche in qualità di operatori economici (…)”.

In altre parole questo tipo di trattamento è considerato ad alto rischio per la violazione della privacy dei pazienti, poiché nella fattura sono indicati i dati che collegano il paziente ad eventuali patologie.

Quindi, già la legge di Bilancio dello scorso anno aveva imposto il divieto alla fatturazione elettronica per le sole fatture contenenti i dati sensibili sanitari, fino ad un prossimo intervento mirato alla modifica di tali criticià.

A dire il vero già l’anno scorso in molti dibattiti si era suggerito di indicare in fattura la dicitura generica della prestazione sanitaria, cosicché il dato sensibile non fosse a rischio di violazione. Di fatto tale suggerimento sembra non riuscire a veder luce.

Fattura elettronica: medico e DDL BILANCIO 2020

Infatti nella Legge di Bilancio 2020 leggiamo all’art.15 che il divieto di emissione della fattura elettronica è prorogato ancora per l’anno 2020.

Quindi ancora per quest’anno medici e dentisti dovranno mantenere la procedura cartacea per l’emissione delle proprie fatture

Come sempre vi consiglio di seguire la mia pagina Facebook per tutti gli aggiornamenti fiscali per medici e dentisti

Leave a Comment

Begin typing your search above and press return to search.